Ogni prima domenica del mese vieni allla Fiera di Osteria Nuova, un evento che richiama circa 20.000 visitatori, dove potrai trovare un pò di tutto: dal bestiame ai macchinari agricoli, dagli utensili da lavoro all'abbagliamento, dai tessuti ai prodotti gastronomici...

 

Nel portale puoi trovare tutte le informazioni, gli eventi, le news, le curiosità, le immagini sull'area di Osteria Nuova e la fiera che si tiene ogni prima domenica di ogni mese. Inoltre, iscrivendoti alla newsletter puoi rimanere sempre aggiornato...

 

Vieni in Sabina ad assaporare la tradizionale cucina, semplice e genuina, i vini locali, l'olio extravergine d'oliva Sabina DOP e molto altro ancora...

 

Ogni prima domenica del mese vieni allla Fiera di Osteria Nuova, un evento che richiama circa 20.000 visitatori, dove potrai trovare un pò di tutto: dal bestiame ai macchinari agricoli, dagli utensili da lavoro all'abbagliamento, dai tessuti ai prodotti gastronomici...

 

Nel portale puoi trovare tutte le informazioni, gli eventi, le news, le curiosità, le immagini sull'area di Osteria Nuova e la fiera che si tiene ogni prima domenica di ogni mese. Inoltre, iscrivendoti alla newsletter puoi rimanere sempre aggiornato...

Curiosità PDF Stampa E-mail

Nell'attuale localita' detta Cima Coppi, nel territorio del comune di Scandriglia, sorgeva un comune di nome Petra Demone. Gia' nei documenti del 1419, il suo territorio e' definito disabitato, e in seguito, nel 1448 come distrutto. Probabilmente l'inizio della decadenza si puo' collocare nel 1348, anno in cui la peste devasto' l'Europa intera.

 

Il 31 agosto del 1872 cadde su Orvinio una pioggia meteoritica. Questa meteorite fu chiamata Orvinite. Solo 6 frammenti di questo sciame (che fu visto passare sopra tutto il Lazio provenendo da Sud) furono recuperati. Essi sono oggi conservati in varie collezioni, ma i campioni piu' significativi si trovano a Roma nel Museo di Mineralogia dell'Universita' La Sapienza e a Castelgandolfo presso la Specola Vaticana. L'orvinite contiene la camacite e la tenite, due tipiche leghe di ferro-nichelio, solfuri di ferro (troilite e pirrotina) e silicati (olivina, ortopirosseno).

 

Nel territorio del comune di Poggio Moiano, ai piedi di Monte Pendente, il Fosso della Mola forma un'interessantissima cascata, penalizzata pero' dalla mancanza di acqua per buona parte dell'anno. Guarda la foto.

 

Giuseppe Garibaldi durante la marcia di trasferimento da Rieti ad Anagni, passando per la valle dell'Aniene, con a seguito una colonna di circa 1200 uomini, fece la sua prima sosta il giorno 13 aprile 1849 a Torricella, la sera dello stesso giorno giunse a Monteleone e passando per Poggio Moiano nella notte tra il 15 e 16 aprile dimoro' nel Palazzo Morelli diemo Canemorto (dal 1863 Orvinio), mentre la truppa dimoro' nel Palazzo Borghese. A Poggio Moiano furono distaccati sei garibaldini con il compito di arrestare un certo colonnello Luparini, fedele suddito di Pio IX che si trovava li ospite di un certo Francesco Principessa.

 

 

Le camicie rosse, agli ordini di Menotti, figlio di Giuseppe Garibaldi, occuparono il convento di Santa Maria delle Grazie a Scandriglia il 21 ottobre 1867, utilizzandolo come rifugio per tre giorni. Questo episodio assumera' poi un valore decisivo per l'intera spedizione; infatti, l'Eroe dei due Mondi dopo la fuga da Caprera riusci' a raggiungere Livorno; da qui si porto' a Firenze e in seguito comincio' il suo viaggio verso Passo Corese attraverso l'organizzazione di un treno speciale ma, a causa dell'interruzione del tratto tratto ferrioviario Orte-Fara Sabina da parte dei Pontifici, scese dal treno a Terni e il 23 ottobre dopo essere passato per Rieti, raggiunse Scandriglia, considerata un luogo sicuro proprio per la presenza dei volontari. Qui assunse ufficialmente il comando delle operazioni e iniziò l'invasione dello Stato Pontificio, conclusasi con la sconfitta nella battaglia di Mentana del 3 novembre 1867.

 

Orvinio, fino al 1863, si chiamava Canemorto. Il nome molto probabilmente, deriva da una strepitosa vittoria ottenuta intorno ai primi del IX secolo, nei pressi della Valle Muzia, da Carlo Magno sui Saraceni e dalla conseguente uccisione del loro capo o Khan. Secondo la tradizione, proprio grazie a questa vittoria, Carlo Magno fece edificare l'Abbazia di Santa Maria del Piano, situata nella Valle Muzia.

 

Calendario eventi

<<  Apr 2017  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

PARTECIPA ALLA FIERA

Per partecipare alla Fiera di Osteria Nuova bisogna rivolgersi al Comune di Frasso Sabino. Clicca qui

Fiera di Osteria Nuova

Olio Sabina DOP

Infiorata di Poggio Moiano

Paesi Sabini

Studio Luv

Il Portale del Risveglio

Viteria Bulloneria Online




Powered by Advsystem.net