Ogni prima domenica del mese vieni allla Fiera di Osteria Nuova, un evento che richiama circa 20.000 visitatori, dove potrai trovare un pò di tutto: dal bestiame ai macchinari agricoli, dagli utensili da lavoro all'abbagliamento, dai tessuti ai prodotti gastronomici...

 

Nel portale puoi trovare tutte le informazioni, gli eventi, le news, le curiosità, le immagini sull'area di Osteria Nuova e la fiera che si tiene ogni prima domenica di ogni mese. Inoltre, iscrivendoti alla newsletter puoi rimanere sempre aggiornato...

 

Vieni in Sabina ad assaporare la tradizionale cucina, semplice e genuina, i vini locali, l'olio extravergine d'oliva Sabina DOP e molto altro ancora...

 

Ogni prima domenica del mese vieni allla Fiera di Osteria Nuova, un evento che richiama circa 20.000 visitatori, dove potrai trovare un pò di tutto: dal bestiame ai macchinari agricoli, dagli utensili da lavoro all'abbagliamento, dai tessuti ai prodotti gastronomici...

 

Nel portale puoi trovare tutte le informazioni, gli eventi, le news, le curiosità, le immagini sull'area di Osteria Nuova e la fiera che si tiene ogni prima domenica di ogni mese. Inoltre, iscrivendoti alla newsletter puoi rimanere sempre aggiornato...

Piatti tipici PDF Stampa E-mail

MONTELEONE SABINO

Fettuccine alla Trebulana

Le fettuccine sono preparate con cura e passione dalle donne del paese. La pasta è fatta con impasto di uova locali e farina, tagliata a mano e condita con sugo di pomodoro, funghi, piselli, pancetta affumicata, prosciutto ed olio extra vergine di oliva. Il sugo è il frutto di una antica ricetta, ritrovata per caso in un vecchio ricettario, e realizzata con fedeltà e rispetto delle tradizioni. Il sapore intenso e gustoso è garantito e caratterizzato dall’olio extra vergine di oliva di Monteleone Sabino particolarmente apprezzato già dall’antica gens romana, dal sapore intenso di fruttato, aromatico e leggermente amaro.

I Montuni

Gustosissime frittelle di pastella fatte in padella, composta di farina, uova, limone, latte ed aromatizzate con foglie di “mentuccia” dei campi raccolte in giornata che ne caratterizza il sapore.

 

POGGIO MOIANO

Maccaruni

E' una pasta all'uovo realizzata completamente a mano, preparata con un impasto di uova e farina di grano tenero. L'impasto abbastanza duro viene fatto riposare per circa mezza ora coperto da una teglia di ceramica. Si tira quindi la sfoglia a mano, su di una spianatoia di legno, con un matterello di legno. La sfoglia viene quindi ripiegata piu' volte e viene tagliata, sempre a mano, per ottenere dei tagliolini fini. Nella tradizione i “maccaruni” vengono conditi con tipico sugo di carne (spezzatino, spuntature e salsicce) cotto a lungo. Vengono preparati esclusivamente nelle cucine familiari locali.

Ciambelle

Le Ciambelle sono un prodotto caratteristico di ogni festa che si svolge a Poggio Moiano. La ciambella viena impastata nell'"arca"; la pasta durante la lavorazione viene fatta riposare nell'"arca" e poi maneggiata con cura sette volte. In seguito le ciambelle vengono lessate, intagliate e portate al forno ed infine vengono disposte nelle "spianatore".

 

 

SCANDRIGLIA


Ciambelline di magro

Occorrono 1 litro di olio, 1 litro di vino, 1 kg di zucchero, scorze di limone ed arancia grattugiati; farina: quanta raccolta dall'impasto, 3 kg circa.

Frittelli
Ricetta tipica, tradizionale del primo assaggio con l'olio appena uscito dal frantoio.
La pastella viene fatta con uova, vino bianco, farina e sale.
Porzioni di cavolfiore precotto, o spicchi di mela, vanno passati nella pastella e fritti, chiaramente, nell'olio d'oliva di Scandriglia.

Murzillitti
Ingredienti: 1 kg di miele, 1 kg di noci, 2 uova, 1 bicchiere di olio, cannella, pepe e noce moscata; farina nella quantità raccolta dall'impasto.
Una volta ottenuto l'impasto, lo stesso va spianato, con uno spessore di circa un cm, un cm e mezzo e quindi tagliato in tanti rombi con un'apposita forma di legno ("stampu"). Questo rombo, di legno veniva realizzato dagli uomini, di solito usando legno di noce, acero, ginepro e personalizzato con iniziali o vari disegni intarsiati.
Ottimo dolce natalizio può conservarsi anche per dei mesi, gioia dei piccoli e specialmente dei grandi, grazie al suo gusto piccante che durante la degustazione si accompagna bene con un buon bicchiere di vino.

Frittellu
Quando si faceva il pane (di solito una volta a settimana), con la stessa pasta a volte si realizzava una focaccia, che veniva condita con pezzi di pomodoro, sedano, cipolla, basilico ed Olio.

Sagne “stracciate”
E’ un pasto povero e semplice, retaggio di un periodo in cui la ristrettezza economica era realtà dei più.
S’impasta la farina con dell’acqua, col mattarello si stende la “sfoglia” fino a farla diventare larga e sottile.
Si strappa con le mani in modo irregolare la sfoglia di pasta e i vari pezzetti vengono messi in un recipiente con dell’acqua bollente.
Dopo pochissimi minuti di cottura si tira fuori la pasta ormai cotta e la si versa in una teglia dove si condisce con dell’olio d’oliva, si aggiunge ancora dell’aglio, del peperoncino e del formaggio pecorino. Non resta altro che degustare ed apprezzare tale pasto antichissimo.

Biscotti “retagliati”

Ingredienti di questo dolce sono la farina, lo zucchero, le uova, l’olio, le nocciole e il limone grattugiato.
Formata del tutto una pasta uniforme, la si ritaglia in tanti pezzettini che vengono cotti al forno.

 

CASAPROTA

“MACCARUNI A FEZZE” (maccheroni)
Cosa serve: farina, acqua e uova.
Come fare: impastare gli ingredienti, fare dei gomitoli di pasta e maneggiarli fino ad allungare, infine fare delle matassine.

“FETTUCCINE SENZ’OVA” (fettuccine acqua e farina)
Cosa serve: acqua, farina e sale.
Come fare: impastare gli ingredienti, stendere l’ottenuto e tagliarla nel formato Desiderato.

“STRACCIATELLA CO U BRODO” (stracciatella in brodo)
Cosa serve: due uova e brodo.
come fare: portare ad ebollizione il brodo, sbattere in un piatto due uova, versarle nel brodo e girare velocemente.

“CICERCHIOLE”
Cosa serve: farina, acqua e uova.
Come fare: impastare gli ingredienti, stendere l’ottenuto e tagliarlo in piccoli quadretti.

“FREGNACCE CO L’AGLIU E LA PERSA” (fregnacce con l’aglio e la persa)
Cosa serve: per la pasta: uova, farina ed acqua. Per il condimento: olio extravergine d’oliva, aglio persa e sale.
Come fare: fare la pasta. In una padella far soffriggere l’olio, l’aglio, la persa ed un pizzico di sale. Cuocere la pasta ed unire il tutto.

“PANCOTTU” (pancotto)
Cosa serve: olio extravergine d’oliva, sale e pane raffermo.
Come fare: fare bollire dell’acqua con aggiunta di olio e sale, unire il pane
Precedentemente tagliato a cubetti, far bollire per due minuti e servire.

“FETTUCCINE CO I FUGNI PORCINI” (fettuccine con i funghi porcini)
Cosa serve: per la pasta: uova, farina e sale. Per il condimento: funghi porcini, olio extravergine d’oliva, prezzemolo,aglio e sale.
Come fare: preparare le fettuccine. Per il condimento fare soffriggere in una
casseruola l’aglio e l’olio, poi aggiungere i funghi fino a fine cottura.
Cuocere la pasta ed unirla al condimento, infine cospargerla con il Prezzemolo.

SECONDI PIATTI

“PIZZA FRITTE STESE” (pizze fritte stese)
Cosa serve: farina, acqua e sale.
Come fare: impastare gli ingredienti, stendere l’ottenuto con il matterello e tagliare la stesa in rettangoli. Friggere in olio extravergine d’oliva.

“PIZZA FRITTE LEVITE” (pizze fritte lievite)
Cosa serve: farina, acqua, sale e lievito di birra.
Come fare: impastare gli ingredienti e lasciare lievitare per due ore; poi fare delle Piccole pizzette e friggerle in olio extravergine di oliva bollente.

“SARDAPADELLE” (saltapadelle)
Cosa serve: acqua, farina, sale e mentuccia.
Come fare: in una ciotola unire tutti gli ingredienti, rendere l’impasto fluido con l’aggiunta di acqua. Ottenuto l’impasto, versarne due cucchiai in una
padella antiaderente e farle saltare.

“FRITTATA CO E VETICCHIE” (frittata con le veticchie)
Cosa serve: uova, sale e veticchie.
Come fare: far soffriggere le veticchie in una padella, per cinque minuti. Versare poi Le uova, precedentemente sbattute, e fare la frittata.

“SCAFATA”
Cosa serve: fave mature, cipolla, olio extravergine d’oliva, sale e menta romana.
Come fare: far soffriggere olio e cipolla, aggiungere le fave e la menta romana. Poi far cuocere il tutto per circa un’ora.

“FRITTATA CO U SUGU” (frittata ripassata con il sugo)
Cosa serve: uova ed il sugo.
Come fare: fare la frittata, poi arrotolarla e metterla nel sugo. Una volta ripassata tagliarla a fettine.

“FRITTATA CO I SPARACI” (frittata con gli asparagi)
Cosa serve: uova, sale ed asparagi.
Come fare: far soffriggere lentamente gli asparagi, poi versare le uova ed aggiungere il sale, fare la frittata.

“FRITTELLI CO I CAVULI” (frittelle con i cavoli)
Cosa serve: acqua, farina, sale e cavoli.
Come fare: fare l’impasto per le frittelle con l’acqua, la farina ed il sale.
Tagliare il cavolo a pezzetti,versarlo nell’impasto, amalgamare il tutto
e poi friggerli prendendone un pezzo alla volta con un cucchiaio e
versarlo nell’olio bollente.

“TRIPPA CU SUGU E LIVA RAJA” (trippa con il sugo ed oliva raja)
Cosa serve: trippa, pomodoro, oliva raja, sale e spezie a piacere.
Come fare: lessare la trippa e tagliarla a piccoli pezzi, aggiungere le spezie ed il pomodoro e l’oliva raja. Fare cuocere il tutto per circa due ore.

“PANZANELLA”
Cosa serve: pane raffermo, acqua olio extravergine d’oliva, sale, pomodoro fresco e basilico.
Come fare: tagliare il pane raffermo a fette, adagiarlo su un piatto e bagnarlo con un Po’ d’acqua. Condirlo con olio, sale, pomodoro fresco e basilico.

“ PANE A MULLU CO I COCOCCILLI E U PARMIGIANU” (pane a mollo con le zucchine ed il parmigiano)
Cosa serve: pane raffermo, zucchine,cipolla, olio extravergine d’oliva, sale e
parmigiano.
Come fare: cuocere le zucchine in una padella con olio, sale e cipolla. Tagliare il Pane a fette ed adagiarlo su un piatto, aggiungere le zucchine ed il Parmigiano.

“PIZZILLU” (pizza sotto il fuoco)
Cosa serve: farina, acqua, sale, un uovo, bicarbonato ed olio extravergine d’oliva.
Come fare: unire gli ingredienti e fare riposare quindici minuti. Stendere l’impasto dandogli la forma di una pizza. Farlo cuocere sotto la cenere su di una piastra di ferro.

“PIZZA CO I SFRIZZULI” (pizza con l’assugnia di maiale)
Cosa serve: per la pizza: farina, uovo, lievito di birra, sale, olio, buccia di limone e di arancio, uvetta secca. Assugnia.
Come fare: tagliare l’assugnia in piccoli pezzi, farla sciogliere in mezzo bicchiere d’acqua e farla raffreddare. Per fare la pizza, unire tutti gli ingredienti compresa l’assugnia. Farla lievitare per circa due ore e cuocere in forno per circa un’ora.

“FICORILLI IN PADELLA” (piccoli fichi non maturi, in padella)
Cosa serve: olio extravergine d’oliva, sale, fichi e peperoncino.
Come fare: cuocere i fichi in una padella con olio, sale e peperoncino, per circa quindici minuti.

DOLCI

“PANCIALLU” (pangiallo)
Cosa serve: noci, nocciole, mandorle, cioccolato fondente, canditi, uva passa, fichi secchi, miele, pinoli, zucchero e lievito di birra.
Come fare: impastare tutti gli ingredienti dandogli la forma di un tronchetto.
Cuocere in forno per mezz’ora a 150 gradi.

“CIAMELLITTI D MAGRU” (ciambellini di magro)
Cosa serve: olio extravergine d’oliva, vino bianco, zucchero, farina, anice.
Come fare: unire tutti gli ingredienti e fare dei piccoli ciambellini. Cuocere in forno per mezz’ora a 150 gradi.

“PIZZA SBATTUTA”
Cosa serve: 2 uova, 3 ettogrammi di zucchero, 4 ettogrammi di farina.
Come fare: montare le uova con lo zucchero, aggiungere la farina e versare l’impasto.
In una teglia, precedentemente imburrata, cuocere in forno per mezz’ora a
150 gradi.

“CIAMMELLE FRITTE DE SAN GIUSEPPE” (ciambelle fritte di S. Giuseppe)
Cosa serve: 3 uova, mezzo chilo di farina, 1 lievito di birra, 4 cucchiai di zucchero, un po’ d’acqua tiepida, succo di limone, liquore (a piacere), 1 bustina di lievito bertolini.
Come fare: amalgamare tutti gli ingredienti, fare delle piccole ciambelle e fare lievitare circa due ore. Friggere in olio bollente e poi passarle nello
zucchero.

“BISCOTTI CO E NOCCHIE” (biscotti con nocciole)
Cosa serve: 4 uova, 4 ettogrammi di zucchero, farina q.b., una bustina di lievito bertolini, un bicchiere di latte, 4 ettogrammi di nocciole pulite e tostate.
Come fare: amalgamare tutti gli ingredienti e dare l’impasto la forma di un tronco. Cuocere in forno per mezz’ora a 160 gradi. Togliere l’impasto dal forno e tagliarlo in fette, poi ripassare in forno per circa dieci minuti.

“NOCIATA”
Cosa serve: miele, noci e fogli di alloro.
Come fare: in una casseruola sciogliere il miele ed unire le noci macinate, cuocere il tutto per pochi minuti. Stendere l’impasto su di un piano con un matterello bagnato, e tagliare l’impasto a rombi. Mettere ogni rombo tra due foglie di alloro.

“CIAMMELLE LESSE” (ciambelle lesse)
cosa serve: 1 uovo, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio e mezzo di zucchero, 1 cucchiaio di vino ed anice.
Come fare: unire gli ingredienti ed impastare. Con l’ottenuto formare delle piccole ciambelle, lessarle e terminare la cottura in forno a 150 gradi

 

ORVINIO

Con l'Aglione assaggerai il tipico sugo di Orvinio che condisce quasi tutti i piatti tradizionali di questo incantevole paese.

E' condimento infatti dei Cecamariti, pasta lavorata all'interno con ferro fino da calza e stesa come il bastoncino per fare gnocchi e della "Sagna di farro" altra tipicità orviniese.

Per preparare questo semplice sugo, secondo la ricetta tradizionale, bisogna soffriggere in abbondante olio d'oliva uno o due spicchi d'aglio e un pezzetto di peperoncino. Appena l'aglio avrà assunto un bel colore biondo aggiungere i pomodori, freschi, pelati o in bottiglia. Salare e cuocere per una decina di minuti.

Altre specialità: pizzillu, frittelle, biscotti rustici, polentone ai funghi selvatici, specialità alla brace.

 

Calendario eventi

<<  Set 2017  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

PARTECIPA ALLA FIERA

Per partecipare alla Fiera di Osteria Nuova bisogna rivolgersi al Comune di Frasso Sabino. Clicca qui

Fiera di Osteria Nuova

Olio Sabina DOP

Infiorata di Poggio Moiano

Paesi Sabini

Studio Luv

Il Portale del Risveglio

Viteria Bulloneria Online




Powered by Advsystem.net