Ogni prima domenica del mese vieni allla Fiera di Osteria Nuova, un evento che richiama circa 20.000 visitatori, dove potrai trovare un pò di tutto: dal bestiame ai macchinari agricoli, dagli utensili da lavoro all'abbagliamento, dai tessuti ai prodotti gastronomici...

 

Nel portale puoi trovare tutte le informazioni, gli eventi, le news, le curiosità, le immagini sull'area di Osteria Nuova e la fiera che si tiene ogni prima domenica di ogni mese. Inoltre, iscrivendoti alla newsletter puoi rimanere sempre aggiornato...

 

Vieni in Sabina ad assaporare la tradizionale cucina, semplice e genuina, i vini locali, l'olio extravergine d'oliva Sabina DOP e molto altro ancora...

 

Ogni prima domenica del mese vieni allla Fiera di Osteria Nuova, un evento che richiama circa 20.000 visitatori, dove potrai trovare un pò di tutto: dal bestiame ai macchinari agricoli, dagli utensili da lavoro all'abbagliamento, dai tessuti ai prodotti gastronomici...

 

Nel portale puoi trovare tutte le informazioni, gli eventi, le news, le curiosità, le immagini sull'area di Osteria Nuova e la fiera che si tiene ogni prima domenica di ogni mese. Inoltre, iscrivendoti alla newsletter puoi rimanere sempre aggiornato...

Il dialetto sabino PDF Stampa E-mail

dialetto sabinoIl dialetto Sabino rientra nella cerchia dell'Italiano Centrale, conosciuto anche come Italiano Mediano, un raggruppamento linguistico di una serie di dialetti della lingua italiana con caratteristiche fonetiche e sintattiche comuni.

Oltre al gruppo Sabino fanno parte dell' dell'Italiano Centrale anche il gruppo Romanesco e il gruppo Umbro-Marchigiano. Il dialetto Sabino comprende, oltre alla parlata dell'area Sabina stessa, i dialetti del Cicolano, del Reatino, della Valle del Velino, della conca di Amatrice e dell'Aquilano fino a Paganica.

Tratto qualificante di questo gruppo dialettale è la conservazione delle vocali finali atone. In particolare nel dominio aquilano-cicolano-reatino, area tradizionalmente conservativa, viene tuttora mantenuta la distinzione fra -o ed -u finali, a seconda dell'originaria matrice latina: ad esempio all'Aquila si ha cavaju per "cavallo" (latino caballus), ma scrio per "io scrivo" (latino scribo).

Ad occidente del suddetto dominio si estendono le parlate dei Piani Palentini, con centri di irradiazione quali Carsoli e Tagliacozzo, la cui punta più a sud, a contatto con l'area abruzzese della Marsica, è San Pelino, frazione di Avezzano: a ridosso dell'area laziale, queste parlate sono caratterizzate dalla confluenza delle vocali originali latine -u ed -o nell'unico esito -o (cavajo, fijo), ma come il sabino possiedono il medesimo sistema vocalico, fonetico e morfologico (fonte: wikipedia).

Il dialetto Sabino è imparentato con l'Osco, la lingua degli Osci, parlato in Campania, nel Sannio, in Lucania e in Abruzzo. L'Osco e' conosciuto tramite iscrizioni databili a partire dal V secolo a. C. I dialetti Oschi comprendevano i dialetti dei Sanniti, dei Marrucini, dei Peligni, dei Vestini, dei Marsi e dei Sabini.

La lingua sabina, infatti era una varietà dialettale della lingua osca, parlata nell'area abitata dall'antico popolo italico dei Sabini nel I millennio a.C. Fa parte dei dialetti sabellici, insieme dialettale delle lingue osco-umbre. Tra i dialetti sabellici è, con il marso, quello che mostra le più precoci e forti influenze del latino (fonte: wikipedia).

 

 

Calendario eventi

<<  Set 2017  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

PARTECIPA ALLA FIERA

Per partecipare alla Fiera di Osteria Nuova bisogna rivolgersi al Comune di Frasso Sabino. Clicca qui

Fiera di Osteria Nuova

Olio Sabina DOP

Infiorata di Poggio Moiano

Paesi Sabini

Studio Luv

Il Portale del Risveglio

Viteria Bulloneria Online




Powered by Advsystem.net